Storia filosofica del genere umano

Scarica un estratto gratis

  • Demo ePub

    Download
  • Demo mobi

    Download

L'autore

Antoine Fabre d’Olivet (Ganges, 8 dicembre 1767 – Parigi, 25 marzo 1825) è stato uno dei maggiori esoteristi dell’era moderna. Scrittore eccelso, poeta e originale compositore di brani musicali, a causa delle proprie idee non trovò in vita il giusto riconoscimento, ma dopo la scomparsa divenne il punto di riferimento per molti importanti occultisti. Il suo pensiero e i suoi accurati studi indirizzati alla scienza ermetica e alla lingua ebraica hanno lasciato una traccia indelebile, contribuendo a un risveglio del neopitagorismo. Tra i suoi lavori più noti sono da annoverare La lingua ebraica restituitaLe Sépher de MoïseI versi aurei di Pitagora e Storia filosofica del genere umano.

Storia filosofica del genere umano

Ebook
€ 1.99 -20% € 1.61
Aggiungi al carrello

“Se dovessi dare una definizione di Uomo, direi che è un essere corporale elevato alla vita intellettuale, suscettibile di ammirazione e di adorazione; oppure un essere intellettuale assoggettato al corpo, che al contrario è suscettibile di degradazione”. Si potrebbe partire da questa frase per cercare di riassumere il valore di un’opera il cui obiettivo è comprendere la natura umana. Oppure si potrebbe partire da questa: “Secondo la bella metafora di Omero, Dio stringe in mano la catena d’oro che annoda tutti gli esseri, e che discende dalle vette del brillante Olimpo fino al cuore del tenebroso Tartaro. Ma questa catena, che egli scuote a suo piacimento, lo lascia sempre immobile e libero”. Riecheggia qui, destrutturato e superato, l’incipit del Contratto sociale di Rousseau: “L’uomo nasce libero ma ovunque è in catene”.
Si potrebbe partire da qualsiasi formidabile riflessione o folgorante intuizione di cui è punteggiato questo testo-universo per ammirare e farsi travolgere dal tentativo eroico e tragico di Antoine Fabre d’Olivet, la cui vita eclettica e misteriosa è stata interamente spesa nel tentativo di comprendere la complessità del divenire e della molteplicità, in una coerente organizzazione metafisica dove l’uomo non è né frutto casuale di un’evoluzione naturalistica né perfetta creatura divina, bensì figura ibrida, assoggettata alle pulsioni degli istinti e aperta alla vertigine vibrante della dimensione spirituale, intimamente connessa, all’evoluzione e al destino dell’universo.
“Inorgoglito da una certa forza morale, e ben determinato a compiere un lavoro tenace, ero certo che niente avrebbe resistito al duplice ascendente che mi veniva dalla perseveranza da un lato e dall’amore per la verità dall’altro”. Grazie a questa incrollabile determinazione, uno dei più straordinari quanto dimenticati pensatori della modernità ha saputo anticipare il pensiero postmoderno e realizzare al contempo una delle più visionarie cosmogonie del pensiero occidentale.

Con questa “Dissertazione introduttiva”, cui faranno seguito le altre parti dell’opera (composta, oltre alla presente, di due parti e cinque libri), Area51 Publishing inizia la pubblicazione integrale, per la prima volta in lingua italiana, della Storia filosofica del genere umano di Antoine Fabre d’Olivet.

Contenuti principali 

Biografia di Antoine Fabre d’Olivet
I. Preambolo. Le motivazioni di quest’Opera
II. Sul fatto che la conoscenza dell’uomo risulta indispensabile al legislatore. In cosa consiste questa conoscenza
III. Costituzione intellettuale dell'Uomo
IV. L'uomo è una delle tre grandi potenze dell'universo: quali sono le altre due

FORMATO: epub, mobi

PAGINE: 188

ISBN: 9788865740187

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2012